“Note di corsa”, i giovani e la musica

Pubblicato il 27 marzo 2012 alle 16:27

Un vero e proprio tour all’interno delle scuole del territorio quello che Ron, presidente della giuria dell’evento canoro “Note di corsa“, sta realizzando in queste settimane. Mercoledì 21 è stata la volta, a Cassolnovo, dell’incontro con le quinte elementari dei centri lomellini aderenti, cioè Cilavegna, Gravellona e appunto Cassolnovo.

Il cantautore lomellino, come già fatto in precedenza con altre classi, si è intrattenuto con alunni e insegnanti per parlare di sé, cantare su richiesta il celebre pezzo “Joe temerario“, ma anche ascoltare, come se si trattasse di un’anteprima, i brani proposti per l’evento canoro.
Non solo, perché Ron si è curiosamente trovato anche ad autografare un suo storico singolo (si tratta di “Il gigante e la bambina/Strade su strade”, uscito nell’ormai lontano 1971), ma anche un cartellone preparato dagli stessi alunni.
«È stata una mattinata interessante per noi e, speriamo, anche per i giovanissimi partecipanti – sono le parole di Andrea Dulio, che per l’Associazione Culturale Carlo Natale e Carlo Vella sta seguendo quotidianamente l’iniziativa -. Mercoledì prossimo (28 marzo) invece l’appuntamento è presso gli istituti Don Milani e De Amicis, alla presenza anche di alunni e insegnanti del Marazzani e dell’Anna Botto. Ron ha già la sua adesione».

Capitolo registrazioni: «Si terranno il 2, 3 e 4 aprile – prosegue Dulio – direttamente all’interno delle scuole o in caso di necessità all’After Life Music Dimension di Marco Germani». Un’ulteriore informazione che può già essere fornita riguarda, infine, il fatto che tutti i brani cantati dalle quinte elementari aderenti saranno disponibili sul sito internet www.inforete.it nei giorni immediatamente successivi lo svolgimento della Family Run, in programma domenica 22 aprile.

Sarà in questa giornata che si esibiranno sul palco le classi giudicate maggiormente meritevoli, le quali riceveranno un riconoscimento consistente in materiale didattico. Inoltre durante la giornata stessa verranno trasmesse le registrazioni delle altre canzoni.

La giuria, presieduta da Ron, vedrà anche la presenza di Rudy Zerbi e Marco Clerici. E quest’ultimo ha voluto offrire un proprio personale consiglio ai bambini in vista delle registrazioni: «Voglio dire loro di essere
se stessi. Ovviamente non si pretende la perfezione, anche se chiaramente i microfoni essendo sensibili necessitano di attenzione, ma ciò che conta, a mio parere, è esprimersi per ciò che si è, con tutta la naturalità tipica delle voci bianche».

Non è la prima volta che il cantautore vigevanese si trova a dover vestire i panni del giurato: «Mi è capitato in effetti di prendere parte in questa veste, per esempio, ad alcuni concorsi canori rivolti alle giovani voci. Anche se sinceramente io, che ancora oggi mi trovo spesso a studiare e capisco la pressione che può esserci – sorride Clerici – tendo a essere fin troppo buono quando si tratta di giudicare. Certo, poi dipende sempre dal contesto».

Via | Inforete

Foto: Grazia.it via Google

Risposta

Creiamo una discussione. Commenta questo articolo rispettando l'autore e tutti gli altri utenti.