VITO PALLAVICINI – UN GENIO DELLA PAROLA

Pubblicato il 07 settembre 2017 alle 15:39

Esattamente 10 anni fa si spegeva uno dei più grandi autori della musica italiana, Vito Pallavicini. Fieramente vigevanese, ha scritto canzoni memorabili destinate a rimanere nella storia. Ho avuto la fortuna di conoscerlo e di frequentare la sua casa, anche grazie alla moglie Nanda che mi accoglieva con la dolcezza di una mamma generosa e attenta. Vito, estroso e spesso “arrogante”, nascondeva una certa fierezza d’anino contornata a volte da una “lontana” bontà ma “vicina” per chi lo conosceva bene. Insieme a Paolo Conte, il maestro scrisse il testo di una canzone che è considerata l’inno d’Italia nel mondo e che si intitola “AZZURRO” lanciata da un giovane Adriano Celentano nel 1968.
Grazie Vito per avermi permesso di “assorbire”, seppur in minimissima parte, l’istitnto per la composizione della musica leggera e dei testi.
Il mio sogno, insieme alla figlia Marina, è quello di creare un festival per giovani autori da tenersi proprio nella nostra città natale, l’amata Vigevano.

(Nella prima foto Vito Pallavicini, nella seconda Marco Clerici con Marina Pallavicini).

20882146_136746030263594_3295344737600788120_n

Vito Pallavicini

20914332_136749386929925_4120843313628595480_n

Marco Clerici con Marina Pallavicini

 

Risposta

Creiamo una discussione. Commenta questo articolo rispettando l'autore e tutti gli altri utenti.