INTERVISTA AL CHITARRISTA LUCA COLOMBO

Pubblicato il 08 Novembre 2021 alle 15:35

Una serata all’insegna della bella musica d’accompagnamento e solistica

Alle Rotonde di Garlasco lo scorso venerdì si è tenuta una cena-concerto organizzata dal Lions Club Cilavegna Sant’Anna che ha visto la presenza di Luca Colombo chitarrista professionista che vediamo in televisione ogni qualvolta sia presente un’orchestra a partire dal Festival di Sanremo fino a molti programmi Mediaset. Intervistato da Marco Clerici ha raccontato i suoi esordi, quando cominciò ad interessarsi allo strumento all’età di 6 anni, iniziando come autodidatta fino a diplomarsi al CDM di Milano. Una carriera ricca di soddisfazioni che lo ha portato a suonare con i più grandi artisti del panorama nazionale, uno su tutti Eros Ramazzotti che ha definito un “professionista rispettoso” anche nei confronti degli elementi che compongono le sue band. Ha avuto la possibilità di girare il mondo e di acquistare – non è uno scherzo – un biglietto aereo anche per la sua compagna di sempre, la chitarra, ciò per non farla finire in stiva. L’intervista è stata alternata da esibizioni musicali di altissimo livello che hanno coinvolto il pubblico presente molti dei quali, musicisti per diletto, non riuscivano a distogliere gli occhi dalle dita dell’artista probabilmente per cercare di carpire qualche trucchetto interessante. L’occasione è stata propizia per presentare il suo libro “Vita da chitarristi, oltre le corde” nonché un cd musicale autoprodotto che contiene brani inediti scritti da Luca anche per il cinema e la fiction e che si intitola “Sunderland”.

Quando la vibrazione di una corda diventa qualcosa di indispensabile forse siamo pronti per una

“vita da chitarristi” LC, 2020 (cit.)

Foto di Terry Mangiafico

Risposta

Creiamo una discussione. Commenta questo articolo rispettando l'autore e tutti gli altri utenti.